Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

7Apr/160

I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end

Whatsapp protegge i messaggi con crittografia end-to-endChi non ha visto in questi giorni sulle sue chat Whatsapp comparire il messaggio "I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end"? Nessun pericolo, non è cambiato nulla, o almeno non in peggio: da qualche giorno infatti Whatsapp sta attivando la crittografia end-to-end di chat e telefonate tra i suoi contatti.

Cosa significa che i messaggi e le chiamate sono protetti con la crittografia end-to-end? Sostanzialmente, chat e chiamate verranno cifrati utilizzando una password, una chiave "segreta", nota soltanto agli interlocutori e non al server di Whatsapp. Questo significa che la comunicazione (che avvenga via chat con messaggi o a voce con una telefonata Whatsapp) non potrà essere intercettata, letta o ascoltata neanche dai tecnici Whatsapp.

Le specifiche della sicurezza di Whatsapp sono indicate in una pagina pubblicata dalla società stessa, che fa riferimento per i dettagli tecnici a un documento PDF chiamato Whatsapp Security Whitepaper [copia archivio a questo link], nel quale vengono illustrati i protocolli utilizzati per la crittografia dei messaggi e chiamate Whatsapp.

Il codice che Whatsapp utilizza per cifrare messaggi e chiamate è noto agli sviluppatori e gode di estrema fiducia, si tratta in fatti della libreria Open Source Signal.

Chi si chiede come intercettare o spiare i messaggi Whatsapp, da oggi deve sapere che per spiare messaggi, chiamate o risorse scambiate in chat tramite Whatsapp non sarà sufficiente una intercettazione sulla linea dati ma servirà ben altro, che si tratti di Android, iPhone con iOS, Blackberry o Windows Phone.

23Mar/160

Ecco chi sblocchera’ l’iPhone di San Bernardino per l’FBI al posto di Apple

FBI, Cellebrite e l'iPhone che Apple si è rifiutata di sbloccareE' stato svelato poche ore fa il nome della società definita nella richiesta di rinvio di Udienza "an outside party" che procederà allo sblocco del PIN dell'iPhone sequestrato dopo la strage di San Bernardino a Rizwan Farook, uno degli attentatori morto durante lo scontro a fuoco con le Forze dell'Ordine.

Nessuno aveva idea, fino a oggi, di come sbloccare il PIN di un iPhone protetto da password e con iOS 9, ma sembra che Cellebrite - società israeliana ormai nota per le sue attività di mobile forensics - abbia dimostrato di essere in grado di farlo.

Apple si era infatti rifiutata di scrivere un software in grado di trovare il PIN dell'iPhone o anche soltanto di sbloccare i controlli di sicurezza al fine di permettere all'FBI di scovare il PIN tramite un attacco di forza bruta.

Cellebrite e l'unlock del PIN di iPhone con iOS 7 e 8L'israeliana Cellebrite è nota per fornire il servizio CAIS che permette di recuperare il PIN di iPhone fino alla versione iOS 8 inclusa, servizio peraltro utilizzato dalla Procura di Milano per sbloccare il PIN dell'iPhone di Boettcher nell'ambido delle indagini sulle aggressioni con l'acido. Sempre la società Cellebrite fornisce sistemi di acquisizione forense di cellulari utilizzate in ambito di perizie informatiche dai consulenti tecnici che operano per Procure, Tribunali o privati. Il sistema UFED della Cellebrite è tra i più noti (oltre a XRY della Micro Systemation, Oxygen Forensics, Paraben Device Seizure, etc...) in grado di acquisire i contenuti degli smartphone e recuperare dati cancellati dai cellulari.

Durante l'udienza del 5 aprile si avranno certamente maggiori informazioni su come trovare il PIN di un iPhone 5C protetto da password e con Sistema Operativo iOS 9, ad oggi impossibile da trovare.

9Mar/160

Le iene ci mostrano come spiare un cellulare

Le Iene - Come Spiare un CellulareOggi su Italia Uno è andata in onda la replica del servizio de Le Iene sul cellulare spia realizzato da Matteo Viviani con la collaborazione di Stefano Fratepietro e Massimiliano Dal Cero di Tesla Consulting. I due, fingendosi "hacker", hanno infettato lo smartphone di Matteo Viviani che ci spiega dimostrando come spiare un cellulare inviando un SMS con un link malevolo che installa un trojan con funzionalità di spyware in grado di leggere i messaggi SMS, Whatsapp, contatti, telefonate, registrare l'audio, scattare foto.

Grazie al servizio TV de Le Iene, si è trasmessa la consapevolezza di come si può spiare un cellulare, sia Android sia iPhone, installando un "captatore", cioè un malware con funzioni di keylogger in grado di intercettare anche audio ambientale, SMS, Whatsapp, rubrica, fare fotografie e caricarle sul cellulare o passarle al centro di controllo.

Cellulare Spia per Le IeneStefano Fratepietro e Massimiliano Dal Cero hanno realizzato per Le Iene e Matteo Viviani uno spy software dello stesso tipo di quelli utilizzati dai produttori di sistemi d'intercettazione avanzati. Il cellulare spia ovviamente non è in vendita ed è stato - come dicono i due tecnici - prodotto soltanto a fini di studio e ricerca, anche se esistono in commercio diversi prodotti a costi contenuti per spiare gli smartphone Android, Blackberry, Symbian e iPhone. Alcuni spyphone sono persino in grado di spiare Whatsapp, SMS, email, telefonate senza bisogno d'installare App malevole sul cellulare, semplicemente accedendo tramite account iCloud o Google all'area dati dell'utente o ai backup.

Se vi chiedete come entrare in un cellulare senza essere scoperti per spiare le conversazioni, le telefonate, gli SMS e Whatsapp la risposta è che non è, in realtà, così facile come sembra in TV. Massimiliano e Stefano hanno infatti sfruttato vulnerabilità del Sistema Operativo del cellulare di Matteo per poterlo infettare e intercettare i tasti premuti, gli SMS inviati e ricevuti e tutto ciò che avveniva sul telefonino, comprese le posizioni GPS per tracciare gli spostamenti dello smartphone. Spiare un cellulare senza essere scoperti rappresenta inoltre un'ulteriore difficoltà, dato che è necessario che il software di spionaggio comunichi con il sistema d'intercettazione in modo sicuro e non tracciabile, i due "hacker" non hanno approfondito questo argomento ma sono certamente tecnicamente preparati per spiare senza essere spiati.

Il servizio de Le Iene con Matteo Viviani e i due "hacker" Stefano Fratepietro e Massimiliano Dal Cero, dal titolo "E se ti spiassero dal tuo cellulare?" è visionabile online al seguente link sul sito di Mediaset, Italia Uno.

 

21Ott/130

Apple puo’ spiare i messaggi iMessage?

Spiare iMessageSe vi chiedete se Apple può spiare i vostri messaggi iMessage, la risposta è che, in teoria, sembra possibile. Apple afferma di utilizzare nei suoi messaggi di testo iMessage una cifratura sicura che prevede una chiave nota soltanto a entrambe le parti, ma in realtà il sistema di messaggistica non sarebbe così sicuro e l’azienda di Cupertino sembra possa spiare i messaggi iMessage inviati tramite smartphone  iPhone e tablet iPad e con sistema operativo iOS. I messaggi iMessage si possono spiare, ma a certe condizioni, vediamo quali.

15Ott/130

Cosa fare se vi rubano l’acccount Whatsapp

Cosa fare in caso di furto di account Whatsapp

Vi hanno rubato il cellulare con dentro la scheda SIM e l'account Whatsapp funzionante? Il vostro numero di cellulare è stato disattivato (o non siete riusciti a farlo trasferire su una nuova SIM) ma qualcuno sta ancora usando l'account Whatsapp, che quindi vedete ancora attivo? Non avete trovato un altro Smartphone iPhone, Nokia, Blackberry, Android o Windows Phone su cui installare Whatsapp con lo stesso numero che vi hanno rubato per disabilitare quello sul cellulare scomparso? Il problema, infatti, è che anche con la carta SIM bloccata e il servizio telefonico disabilitato, WhatsApp può essere utilizzato tramite connessione Wi-Fi per spiare la rubrica e inviare messaggi ai propri contatti o riceverli.

23Set/130

Trova il mio iPhone piu’ sicuro con iOS 7

Trova il mio iPhone in iOS 7L'aggiornamento a iOS 7 ha portato con sé una sorpresa per quanto riguarda la sicurezza degli iDevice: abilitando "Trova il mio iPhone" si attiva una ulteriore protezione che richiede all'utilizzatore la password anche per disattivare Trova il mio iPhone sul dispositivo, inizializzare il dispositivo o riattivare e utilizzare il dispositivo. Questo significa che in caso di furto di iPhone o perdita del tablet o smartphone, il ladro o chi trova il palmare non sarà in grado di disattivare la localizzazione né di resettare il telefonino a meno che non conosca anche l'ID Apple del proprietario e la relativa password.

9Set/130

Chi puo’ spiare cellulari iPhone, Blackberry e Android

Spiare iPhone, Blackberry e AndroidSembra che la US National Security Agency (NSA) abbia scoperto come rompere i codici di sicurezza che proteggono i dati negli smartphone iPhone, Android e Blackberry. Il settimanale tedesco "Der Spiegel" ha pubblicato voci circa sforzi congiunti delle organizzazioni NSA e GCHQ per riuscire a spiare i cellulari Android, iPhone e Blackberry. I team di ricercatori hanno analizzato i codici di protezione dei tre smartphone per cercare di romperli e spiare i dati contenuti nei cellulari.