Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

23Mar/160

Ecco chi sblocchera’ l’iPhone di San Bernardino per l’FBI al posto di Apple

FBI, Cellebrite e l'iPhone che Apple si è rifiutata di sbloccareE' stato svelato poche ore fa il nome della società definita nella richiesta di rinvio di Udienza "an outside party" che procederà allo sblocco del PIN dell'iPhone sequestrato dopo la strage di San Bernardino a Rizwan Farook, uno degli attentatori morto durante lo scontro a fuoco con le Forze dell'Ordine.

Nessuno aveva idea, fino a oggi, di come sbloccare il PIN di un iPhone protetto da password e con iOS 9, ma sembra che Cellebrite - società israeliana ormai nota per le sue attività di mobile forensics - abbia dimostrato di essere in grado di farlo.

Apple si era infatti rifiutata di scrivere un software in grado di trovare il PIN dell'iPhone o anche soltanto di sbloccare i controlli di sicurezza al fine di permettere all'FBI di scovare il PIN tramite un attacco di forza bruta.

Cellebrite e l'unlock del PIN di iPhone con iOS 7 e 8L'israeliana Cellebrite è nota per fornire il servizio CAIS che permette di recuperare il PIN di iPhone fino alla versione iOS 8 inclusa, servizio peraltro utilizzato dalla Procura di Milano per sbloccare il PIN dell'iPhone di Boettcher nell'ambido delle indagini sulle aggressioni con l'acido. Sempre la società Cellebrite fornisce sistemi di acquisizione forense di cellulari utilizzate in ambito di perizie informatiche dai consulenti tecnici che operano per Procure, Tribunali o privati. Il sistema UFED della Cellebrite è tra i più noti (oltre a XRY della Micro Systemation, Oxygen Forensics, Paraben Device Seizure, etc...) in grado di acquisire i contenuti degli smartphone e recuperare dati cancellati dai cellulari.

Durante l'udienza del 5 aprile si avranno certamente maggiori informazioni su come trovare il PIN di un iPhone 5C protetto da password e con Sistema Operativo iOS 9, ad oggi impossibile da trovare.

16Gen/110

Hacker, nel 2011 smartphone sotto attacco

Sarà un anno di allerta, il 2011, per i possessori di uno smartphone, soprattutto se Apple. Nel rapporto di McAfee sulla sicurezza digitale nel nuovo anno, intitolato “2011 Threat Predictions“, si legge come la sicurezza degli smartphone e quella dei dispositivi della Apple (dal Mac all’iPhone, passando per l’iPad) risulti in pericolo.

Virus sempre più intelligenti, infatti, si muoveranno attraverso i social network e minacciano di mettere ko anche i sistemi più forti, e - come nel caso di Apple - sino ad oggi immuni da attacchi di ogni genere.

15Dic/1012

Qualcuno ti sta spiando sul cellulare?

Un numero crescente di persone si sta  rivolgendo al mercato delle applicazioni spyware per mettere i cellulari di amici, colleghi, dipendenti, fidanzati o coniugi sotto controllo. Non pensiamo alle solite intercettazioni dei cellulari fatte da professionisti durante le indagini per i reati più disparati. Stiamo parlando della possibilità di avere il telefono intercettato da parte di conoscenti o colleghi che si sono serviti di software spia per intercettare telefonini.

L'idea che oggigiorno chiunque con un minimo di capacità tecniche possa trasformare un cellulare in una piattaforma per  intercettare non è irrealistica. Con un minimo investimento è possibile mettere un cellulare sotto controllo, in modo che sia difficile per una persona non attenta sapere o vedere se il cellulare è sotto controllo.

D'altra parte, come il mercato degli smartphone sta proliferando - è cresciuto dell'86% solo nell'ultimo anno negli Stati Uniti - così fanno anche tutti i settori ad esso collegato. Il settore del software per il controllo e l'intercettazione del cellulare, il monitoraggio degli SMS o MMS, delle telefonate fatte e ricevute è in rapida espansione.