Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

7Apr/160

I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end

Whatsapp protegge i messaggi con crittografia end-to-endChi non ha visto in questi giorni sulle sue chat Whatsapp comparire il messaggio "I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end"? Nessun pericolo, non è cambiato nulla, o almeno non in peggio: da qualche giorno infatti Whatsapp sta attivando la crittografia end-to-end di chat e telefonate tra i suoi contatti.

Cosa significa che i messaggi e le chiamate sono protetti con la crittografia end-to-end? Sostanzialmente, chat e chiamate verranno cifrati utilizzando una password, una chiave "segreta", nota soltanto agli interlocutori e non al server di Whatsapp. Questo significa che la comunicazione (che avvenga via chat con messaggi o a voce con una telefonata Whatsapp) non potrà essere intercettata, letta o ascoltata neanche dai tecnici Whatsapp.

Le specifiche della sicurezza di Whatsapp sono indicate in una pagina pubblicata dalla società stessa, che fa riferimento per i dettagli tecnici a un documento PDF chiamato Whatsapp Security Whitepaper [copia archivio a questo link], nel quale vengono illustrati i protocolli utilizzati per la crittografia dei messaggi e chiamate Whatsapp.

Il codice che Whatsapp utilizza per cifrare messaggi e chiamate è noto agli sviluppatori e gode di estrema fiducia, si tratta in fatti della libreria Open Source Signal.

Chi si chiede come intercettare o spiare i messaggi Whatsapp, da oggi deve sapere che per spiare messaggi, chiamate o risorse scambiate in chat tramite Whatsapp non sarà sufficiente una intercettazione sulla linea dati ma servirà ben altro, che si tratti di Android, iPhone con iOS, Blackberry o Windows Phone.

16Gen/110

Hacker, nel 2011 smartphone sotto attacco

Sarà un anno di allerta, il 2011, per i possessori di uno smartphone, soprattutto se Apple. Nel rapporto di McAfee sulla sicurezza digitale nel nuovo anno, intitolato “2011 Threat Predictions“, si legge come la sicurezza degli smartphone e quella dei dispositivi della Apple (dal Mac all’iPhone, passando per l’iPad) risulti in pericolo.

Virus sempre più intelligenti, infatti, si muoveranno attraverso i social network e minacciano di mettere ko anche i sistemi più forti, e - come nel caso di Apple - sino ad oggi immuni da attacchi di ogni genere.

30Dic/100

iPhone insicuro: in UK vietato l’uso ai ministri

E' difficile sapere oggi quale cellulare sia migliore di altri per ridurre il rischio di essere intercettati e messi sotto controllo. Le tecnologie utilizzate per lo spionaggio telefonico infatti hanno raggiunto livelli elevatissimi, per cui la difesa della propria privacy e del proprio telefonino diventa sempre più complicata.

Quello che si può dire è che già da qualche mese si può notare come diverse aziende ed istituti finanziari stiano prospettando una migrazione di massa dal caro e vecchio BlackBerry al il più trendy iPhone.

Ma sembra che proprio nel Regno Unito, paese da cui questa tendenza era partita, le cose non stiano andando per il verso giusto. In questi giorni infatti è stato vietato l’utilizzo dell’iPhone ai ministri del governo inglese a causa di possibili vulnerabilità che potrebbero aumentare i rischi per la sicurezza e la possibilità di essere intercettati e di fare cadere informazioni riservate sotto il controllo di malitenzionati.