Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

1Feb/110

I telefonini e quelle applicazioni troppo curiose

Se pensate che scaricare le applicazioni per il vostro telefonino dalle APP Store più famose sia un' operazione sicura e priva di rischio, vi sbagliate!

Infatti anche in questo caso ci possono essere dei pericoli legati alla sicurezza dei vostri dati e alla vostra privacy. La sicurezza percepita nei vari App Store può quindi essere ingannevole: un'applicazione apparentemente innocua può violare i dati personali degli utenti, come dimostrato dal recente rapporto della SMobile System, società che si occupa della sicurezza per i cellulari.

3Gen/111

Quanto e’ sicuro il tuo smartphone? Il nuovo mondo dei pericoli sui cellulari

Mettere un telefonino sotto controllo risulta essere oggigiorno una operazione molto semplice, come dimostrato dai ricercatori di sicurezza Nick DePetrillo e Don Bailey, che hanno scoperto un evitare intercettazionecodice con cui possono accedere a tutti i vostri segreti. E' il vostro numero di cellulare.

Usando tecniche relativamente semplici, questo duo può utilizzare il vostro numero di cellulare per intercettare tutti i vostri dati personali, il vostro nome, dove vivete e lavorate, dove andate in viaggio e quando dormite. Se avessero voluto, sarebbe stato possibile anche ascoltare i messaggi vocali e le chiamate personali.

1Gen/110

Smartphone: rischio spionaggio per le aziende

L'indagine Eurobarometro rileva che sempre più aziende utilizzano la banda larga fissa e mobile, mentre l'agenzia Ue ENISA mette in guardia sui pericoli per la sicurezza dei dati privati e lavorativi.

Sempre più aziende, in Italia, utilizzano la banda larga, sia fissa che mobile: è dotato di accesso Internet il 94% delle aziende italiane (in linea con la media Ue), delle quali l'83% dispone di banda larga. Sempre più diffuse, grazie alla crescente diffusione degli smartphone e delle  applicazioni  legate al business, anche le connessioni Internet mobile, utilizzate dal 66% delle grandi imprese, dal 38% delle medie e dal 16% delle piccole.

In contemporanea a questo generale andamento di crescita nell' utilizzo della banda larga fissa e mobile, crescono anche i rischi di subire un' intercettazione sul proprio telefonino ed aumentano i pericoli di furti di dati privati e personali e di spionaggio.

25Dic/100

Facebook viola la privacy

Oggi Facebook, con i suoi 250 milioni di utenti, è il social network più utilizzato al mondo. Ma non tutti sanno che i propri dati personali, comprendenti numerose informazioni riservate come data di nascita, indirizzo, religione possono essere messi sotto controllo, spiati, intercettati e infine venduti a società di marketing.

A scoprirlo è una indagine del Wall Street Journal, dalla cui ricerca è risultato che le applicazioni più utilizzate su Facebook trasmettono gli ID personali.

Molte delle più popolari applicazioni, dette anche 'apps', utilizzate nel social network Facebook, hanno trasmesso le informazioni di identificazione personale degli utenti - fornendo i nomi delle persone e, in alcuni casi, i nomi dei loro amici- a decine di società di marketing e di monitoraggio di Internet. Questo è quanto risulta da un' indagine del Wall Street Journal.

Il problema riguarda decine di milioni di utenti che utilizzano le apps di Facebook, incluse le persone che impostano i loro profili seguendo le regole sulla privacy stabilite da Facebook. L'indagine fatta rompe le regole del social network, interrogandosi circa la sua capacità di mantenere le informazioni sulle identità degli utenti al sicuro.