Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

10Feb/110

e-Security: i pericoli dei link sui social network. Il 97% degli utenti a rischio malware

Per tutti quelli che  cliccano senza pensarci due volte sui molteplici link che compaiono ogni giorno su Facebook e sulle altre 'piattaforme sociali': attenzione! Con il vostro semplice click potreste essere intercettati e messi sotto controllo senza neanche accorgervene.

Chi sarebbero le spie in questione? Gli innumerevoli malware contenuti in tali link!

Un esperimento condotto su Facebook e Twitter rivela come il 97% del campione clicchi senza preoccupazioni su qualsiasi link condiviso su una piattaforma sociale, senza prima verificare se contenga malware.

4Feb/110

Sicurezza dati: 1 utente Facebook su 4 ignora i controlli

Vi siete mai chiesti a che livello sia la sicurezza su Facebook? O quale sia la probabilità che i vostri dati personali siano intercettati o tenuti sotto controllo da qualcuno?

Un report di Consumer Reports dice che gli utenti Facebook sono ignoranti o disinteressati riguardo la sicurezza dati. 1 utente Facebook su 4 ignora totalmente i controlli di sicurezza dati. La sicurezza dati è importante, ancor più quando i dati sono online e vengono offerti degli strumenti appositi per la loro salvaguardia. Sembra che gli utenti Facebook siano totalmente immuni dalle normali pratiche di protezione per la sicurezza dati, è questo quanto emerge dal report condotto da Consumer Reports.

30Gen/110

e-Security: quando interfacce come Bluetooth e WLAN si trasformano in diffusori malware

Questi sono stati giorni in cui gli auguri, scintillanti e vivaci, hanno consegnato pensieri amichevoli nelle nostre caselle di posta elettronica e, sempre più spesso, anche nei social network. Gli utenti rinunciano volontariamente alla propria privacy caricando foto scattate durante delle feste o pubblicando ingenuamente informazioni riservate. Ma attenzione: chiunque potrebbe tenere sotto controllo il vostro telefonino ed intercettare le vostre chiamate; quindi bisogna tenere conto dei rischi legati alla sicurezza.

2Gen/110

Phishing: focus sui brand piu’ utilizzati dai cyber-criminali

L' intercettazione dei dati personali e di informazioni riservate è un' attività che da sempre ha coinvolto solo i computer. Oggi però, con la trasformazione dei telefonini in vere e proprie piattaforme multifunzionali, capaci di connettersi ad Internet e di mandare messaggi di posta elettronica, i rischi di phishing dei dati ci sono anche sui telefoni cellulari, sempre più soggetti ad essere spiati e messi sotto controllo dagli hackers.

In ambito informatico, il phishing è una attività illegale che viene utilizzata per ottenere l'accesso ad informazioni personali o riservate con la finalità del furto di identità mediante l'utilizzo delle comunicazioni elettroniche, soprattutto messaggi di posta elettronica fasulli o messaggi istantanei, ma anche contatti telefonici.

BitDefender, produttore di soluzioni innovative di sicurezza su  Internet, ha pubblicato la classifica dei brand più utilizzati nel mondo per attacchi di phishing  nel primo semestre 2010.

25Dic/100

Facebook viola la privacy

Oggi Facebook, con i suoi 250 milioni di utenti, è il social network più utilizzato al mondo. Ma non tutti sanno che i propri dati personali, comprendenti numerose informazioni riservate come data di nascita, indirizzo, religione possono essere messi sotto controllo, spiati, intercettati e infine venduti a società di marketing.

A scoprirlo è una indagine del Wall Street Journal, dalla cui ricerca è risultato che le applicazioni più utilizzate su Facebook trasmettono gli ID personali.

Molte delle più popolari applicazioni, dette anche 'apps', utilizzate nel social network Facebook, hanno trasmesso le informazioni di identificazione personale degli utenti - fornendo i nomi delle persone e, in alcuni casi, i nomi dei loro amici- a decine di società di marketing e di monitoraggio di Internet. Questo è quanto risulta da un' indagine del Wall Street Journal.

Il problema riguarda decine di milioni di utenti che utilizzano le apps di Facebook, incluse le persone che impostano i loro profili seguendo le regole sulla privacy stabilite da Facebook. L'indagine fatta rompe le regole del social network, interrogandosi circa la sua capacità di mantenere le informazioni sulle identità degli utenti al sicuro.

26Nov/100

Account Facebook a rischio. Tutti hacker con Firesheep

Se il vostro incubo peggiore è quello che qualcuno possa spiare il vostro profilo Facebook, mettere sotto controllo e carpire così tutte le vostre informazioni più riservate, sappiate che l' incubo sta per diventare realtà.

Uno sviluppatore americano ha rilasciato un'applicazione che permette a chiunque, tramite il browser, di captare i dati di accesso ai più famosi siti e social network quando si naviga tramite wi-fi aperto. Allarme in rete, ma proteggersi è possibile.

Il rischio che sconosciuti si impossessino del nostro profilo su Facebook, Twitter o altri siti web non è mai stato così alto. Tutta colpa di Firesheep, il primo software che consente a tutti, anche utenti inesperti, tramite il semplice browser Firefox, di rubare le password di numerosi siti molto popolari.

In termini tecnici, Firesheep è un'estensione gratuita di Firefox. Gli utenti possono installarla con un clic sul proprio browser, quindi, e cominciare la caccia di password altrui. Le potenziali vittime sono tutti quelli che.......

Continua a leggere su: La Repubblica