Telefono Sotto Controllo Tutto sulle Intercettazioni Telefoniche e Digitali su Cellulari e PC

3Nov/120

Antifurto o cellulare sotto controllo?

Da diversi anni Samsung inserisce nei propri telefoni cellulari una funzione anti furto/ladro che spesso viene fraintesa (e talvolta utilizzata!) come un metodo per tenere sotto controllo un cellulare. E' infatti possibile programmare il cellulare o lo smartphone con una sorta di spy software nascosto che nel momento in cui viene cambiata la scheda SIM del telefonino invia un messaggio SMS segreto (quindi invisibile al ladro o al nuovo proprietario del dispositivo) verso un numero di telefono pre-impostato (quello di un nostro parente o amico, ad esempio). Non è necessario scaricare il software spia o cercare i download dello spy phone in rete... Samsung stessa ha inserito questa utile funzionalità in numerosi suoi telefoni!

Questa funzionalità si chiama "Mobile Tracker" ed è disponibile per svariati modelli di cellulari o Smartphone Samsung, come ad esempio il Samsung Z400, z560, S8000, GT-S8500, Samsung GT-I9000, GT-I9100, Samsung Corby, SGH-E740, SGH-U300,SGH-E790, SGH-E200, GT-S7550, SGH-J600, SGH-E840, Samsung SGH-U600, SGH-E570L, Samsung Tab 7 Plus GT-P6200 e diversi altri.

Una volta impostata la funzione che potremmo in qualche modo definire di "spia" perché tiene sotto controllo l'attività del cellulare, nel momento in cui qualcuno sostituirà la scheda SIM il cellulare farà partire in automatico verso i numeri di cellulare memorizzati, in maniera nascosta, un SMS contenente il messaggio "Conservare questo messaggio", il mittente o proprietario del cellulare e il numero IMEI del cellulare stesso. Ovviamente il numero di cellulare da cui arriva il messaggio di controllo è quello del "ladro"... oppure dell'ignaro nuovo utilizzatore del cellulare. Non a caso parecchie persone ricevono il misterioso messaggio SMS contenente il testo "Conservare questo messaggio" e pensano di avere il cellulare intercettato o sotto controllo da parte di qualche spy software o spy phone.

Immaginiamo infatti di chiamarci Mario Rossi e che, per sicurezza, noi o un nostro parente abbiamo impostato la funzione di antifurto sul nostro cellulare, utilizzando la funzione di Mobile Tracker. Ovviamente ipotizzando il furto del nostro cellulare, inseriamo come numeri di sicurezza quello di nostro fratello (349 111 222 3) e magari quello della fidanzata (346 999 888 7). Passa del tempo, ce ne scordiamo e poi regaliamo o vendiamo il cellulare. Fino a che tale funzionalità di controllo non venga disattivata, il cellulare invierà ai numeri impostati 3491112223 e 3469998887 un SMS dal numero di cellulare del nuovo utilizzatore (ipotizziamo 340 4445556) contenente il testo  "Conservare questo messaggio DA: Mario Rossi IMEI: 35780502 3984942". Cosa ci dice questo sms nascosto? Che il celluare con IMEI 35780502 3984942, di proprietà di Mario Rossi (almeno fino a quando non è stato regalato, venduto oppure malauguratamente rubato) è in uso da parte di un utente che ha come numero di celluare proprio il 340 4445556.

Come si attiva il sistema di antifurto (o di controllo remoto) Mobile Tracker sui cellulari Samsung? Per attivare la funzione Mobile Tracker e attivare quindi una sorta di intercettazione del cambio SIM del cellulare, basta seguire i seguenti passaggi:

  1. Nel Menu principale, selezionate Impostazioni → Sicurezza → Mobile Tracker.
  2. Inserite la vostra password e selezionate Conferma.
  3. Selezionate Attivo per attivare la funzione Mobile Tracker.
  4. Selezionate il campo del destinatario per aprire l'elenco dei destinatari.
  5. Inserite un numero di telefono.
  6. Selezionate OK per salvare i destinatari.
  7. Selezionate il campo di immissione mittente.
  8. Inserite il nome del mittente.
  9. Selezionate Salva → Accetta.

Dal manuale Samsung, nella sezione in cui viene spiegato come attivare la funzione di controllo/spia del cambio della scheda SIM del cellulare, leggiamo una precisazione:

La funzione "Mobile Tracker" è stata concepita per permettere al proprietario/utilizzatore del telefono, in caso di furto o smarrimento, di ottenere il numero telefonico di colui che inserisce nel telefono rubato o smarrito una nuova scheda SIM, e ciò al fine e nell'ambito della tutela dei legittimi interessi di chi ha subito il furto del telefono o l'abbia smarrito. La funzione "Mobile Tracker" non è operativa automaticamente; la sua attivazione è a discrezione dell'utilizzatore del telefono. Se viene attivata la funzione "Mobile Tracker", nel caso in cui venga inserita una scheda SIM diversa da quella del primo o (in caso di uno o più trasferimenti dell'apparecchio) dell'ultimo legittimo utilizzatore (l'"utente"), il telefono invierà automaticamente un sms ai numeri telefonici dei destinatari indicati all'atto di attivazione della funzione "Mobile Tracker", contenente il messaggio di individuazione predefinito ed il numero telefonico di colui che tenta di utilizzate il cellulare con un'altra scheda SIM. Dato lo specifico scopo per il quale la funzione "Mobile Tracker" è stata creata, si raccomanda l'uso di questa funzione nei limiti e per il periodo di tempo in cui questa risulti strettamente necessaria a perseguire il predetto scopo. Ogni uso del numero telefonico altrui diverso dal predetto scopo può essere fonte di responsabilità da parte dell'utente. È pertanto responsabilità dell'utente assicurarsi che la funzione "Mobile Tracker" sia disattivata prima che il telefono sia legittimamente utilizzato da altre persone per loro uso personale. Nel caso in cui la funzione non venga disattivata, l'utente può essere ritenuto responsabile per qualsiasi danno causato dall'invio, via SMS, del dato personale sopraindicato, compresi - a mero titolo esemplificativo e non esaustivo - i costi sostenuti da terzi (quali gli operatori di rete) per effetto della trasmissione del predetto dato personale via SMS. Per ulteriori dettagli, fare riferimento alla descrizione della funzione "Mobile Tracker" sul manuale ed, in particolare, alle istruzioni di attivazione e disattivazione della funzione stessa.

Ovviamente, come si legge dalla nota di Samsung, la funzione Mobile Tracker che in qualche modo spia il cellulare deve essere utilizzata il meno possibile, nei limiti e per un periodo di tempo strettamente necessario a garantire il proprio cellulare contro furto o smarrimento. Non deve essere utilizzata per tenere sotto controllo il cellulare o lo smartphone di nessuno, soprattutto se questi non ne è a conoscenza e non vi ha autorizzato. Potenzialmente, infatti, con questo sistema è possibile fare una sorta di spionaggio dell'attività del cellulare fino a che questo non viene resettato o distrutto, anche quando passa di mano e viene venduto o regalato ad altri. In ultimo, questo servizio di monitoraggio ha un costo per chi è tenuto sotto controllo, poiché ogni SMS che il cellulare intercettato invia viene pagato dal proprietario, a sua insaputa perché non vedrà mai i messaggi nell'archivio degli SMS inviati.

Per poter disattivare la funzione di monitoraggio, è necessario conoscere la password impostata da chi ha attivato la funzione di controllo del cambio SIM, oppure siete costretti a fare un reset (meglio un hard reset piuttosto che un soft reset) il cellulare cancellandone completamente il contenuto.

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

I trackback sono disattivati.